3 Dicembre 2022 21:00 - 22:45

LE SORELLE ROBESPIERRE
IL NUOVO SPETTACOLO DI ALESSANDRO FULLIN!

 

Maximilian Francois Marie Isidore de Robespierre aveva molti nomi, un fratello e anche due sorelle, di cui una sarà scrittrice Malgrado questa verità storica lo spettacolo scritto da Alessandro Fullin non racconta la loro storia.

Il nome Robespierre è usato semplicemente per la sua capacità evocativa, è un cognome che subito spaventa quanto una ghigliottina Ingrediente fondamentale di questo spettacolo è infatti il Terrore in una cupa prigione femminile, mentre la Cittadina Champignon legge la lista delle prossime condannate, una madre e due figlie (di cui una di cartapesta) si fanno coraggio, rimpiangono la loro spensierata vita, sperano nell’arrivo della Grazia ma soprattutto si fanno a pezzi con rivelazioni crudeli e sconvolgenti.
L’Ancien Régime è al suo tragico epilogo ma le nostre eroine non hanno tempo per preoccuparsi del Terzo Stato in ascesa.
Sono i loro amori infelici quelli che, prima della lama del boia, gli hanno già fatto perdere la testa.

Con: Alessandro Fullin e Simone Faraon
Testi e Regia: Alessandro Fullin
Direzione artistica: Sergio Cavallaro
Costumi: Monica Cafiero
Produzione: Musa Produzioni Srls

 

LE SORELLE ROBESPIERRE - TEATRO PONTEVICO

 

ALESSANDRO FULLIN
Alessandro Fullin nasce a Trieste nel 1964.
Si laurea al Dams di Bologna. Lavora in tv, radio e a teatro.
Nel 2005 viene conosciuto dal grande pubblico per la sua partecipazione a “Zelig Circus” e alla sit com “Belli dentro”.
La sua commedia “Le serve di Goldoni” viene presentata nel 2007 alla Biennale di Venezia.

Pubblica: “ Tuscolana”( Mondadori),“Come fidanzarsi con un uomo senza essere una donna”( Mondadori),“Ho molto tempo dopo di te” (Kowalski),“Pomodori sull’orlo di una crisi di nervi”nervi”( Cairo),“Panico botanico”botanico”(Dalla trilogia di libri in dialetto triestino “Sissi a Miramar”, “Miramar”, “Ritorno a Miramar” ,”Oberdan amore mio” , “Giallo Trieste Rosso Capodistria”, “Basabanchi” , “Basabanchi repete”, editi da Mgs, realizza versioni radiofoniche ( Rai, Friuli Venezia Giulia) e teatrali (Teatro La Contrada).
Nel 2013 inizia la collaborazione con la compagnia “Nuove Forme” con la quale realizza tre spettacoli : “Piccole gonne” ,”La Divina” e “Suore nella tempesta”.
Per il Teatro La Contrada cura la regia delle commedie in dialetto triestino “Ritorno a Miramar” , “Basabanchi”,  “Basabanchi repete”.

Alessandro Fullin allieta inoltre il pubblico con le letture spettacolo “Fullin legge Fullin” e “Lettere Romane” (quest’ultima in collaborazione con il poeta Marco Barbieri).

 

SIMONE FARAON
Classe 1987 è attore, regista e insegnante di recitazione, studia recitazione alla Scuola Teatranzartedrama e ben presto inizia ad approfondire gli studi come performer completo presso il Teatro Nuovo di Torino,iniziando fin da subito a collaborare come attore per la compagnia stabile Torino Spettacoli, partecipando tra gli altri alle piéces “Trappola per topi” con Adriana Innocenti e Piero Nuti,Nuti,”L’osteria della posta” con la regia di E Fasella ,,” con Luciano Caratto e ” con la regia del maestro Filippo Crivelli.
Laureato in scienze della comunicazione, oltre a proseguire la carriera attoriale, si occupa di formazione In particolare, insegna recitazione presso istituti scolastici e presso la bottega d’arte NuoveForme di Torino e come esperto di comunicazione, collabora in vari progetti formativi con L’ us Acli di Torino, l’Asl 2 di Torino e varie associazioni del territorio.
È protagonista dell’opera teatrale ” quante volte un uomo” di Giovanni Volpe e di ” di Angelo Orlando.
Attualmente è impegnato, per il quinto anno consecutivo, con le tournée teatrali di “Piccole Gonne” e “La Divina” dove affianca il comico artista triestino Alessandro Fullin. Di recente interpreta Dorian Gray nell’allestimento con la regia di Pino Strabioli e affianca nuovamente Fullin in “Suore nella tempesta” entrambe produzioni di Musa Produzioni.
Accanto alla sua attività attoriale, Faraon ha firmato diverse regie (tra cui “La Vedova scaltra”, “La Cantatrice Calva” , ” Il Calapranzi”, “Fra me&me”) ed è insegnante e socio fondatore della Compagnia Nuove Forme con la direzione artistica dell’artista Sergio Cavallaro. Laureato in Scienze Politiche, è esperto di comunicazione, porta in scena da due anni lo spettacolo conferenza “Tredicesimo piano il lato oscuro del web” in numerose scuole e aziende dove si occupa di alfabetizzazione digitale ed educazione civica.

 

TEATRO DI PONTEVICO - LE SORELLE ROBESPIERRE

LE SORELLE ROBESPIERRE

3 DICEMBRE 2022
ore 21:00

Acquista
i biglietti
TEATRO DI PONTEVICO - LE SORELLE ROBESPIERRE
3 Dicembre 2022 21:00 - 22:45

LE SORELLE ROBESPIERRE
IL NUOVO SPETTACOLO DI ALESSANDRO FULLIN!

 

Maximilian Francois Marie Isidore de Robespierre aveva molti nomi, un fratello e anche due sorelle, di cui una sarà scrittrice Malgrado questa verità storica lo spettacolo scritto da Alessandro Fullin non racconta la loro storia.

Il nome Robespierre è usato semplicemente per la sua capacità evocativa, è un cognome che subito spaventa quanto una ghigliottina Ingrediente fondamentale di questo spettacolo è infatti il Terrore in una cupa prigione femminile, mentre la Cittadina Champignon legge la lista delle prossime condannate, una madre e due figlie (di cui una di cartapesta) si fanno coraggio, rimpiangono la loro spensierata vita, sperano nell’arrivo della Grazia ma soprattutto si fanno a pezzi con rivelazioni crudeli e sconvolgenti.
L’Ancien Régime è al suo tragico epilogo ma le nostre eroine non hanno tempo per preoccuparsi del Terzo Stato in ascesa.
Sono i loro amori infelici quelli che, prima della lama del boia, gli hanno già fatto perdere la testa.

Con: Alessandro Fullin e Simone Faraon
Testi e Regia: Alessandro Fullin
Direzione artistica: Sergio Cavallaro
Costumi: Monica Cafiero
Produzione: Musa Produzioni Srls

 

LE SORELLE ROBESPIERRE - TEATRO PONTEVICO

 

ALESSANDRO FULLIN
Alessandro Fullin nasce a Trieste nel 1964.
Si laurea al Dams di Bologna. Lavora in tv, radio e a teatro.
Nel 2005 viene conosciuto dal grande pubblico per la sua partecipazione a “Zelig Circus” e alla sit com “Belli dentro”.
La sua commedia “Le serve di Goldoni” viene presentata nel 2007 alla Biennale di Venezia.

Pubblica: “ Tuscolana”( Mondadori),“Come fidanzarsi con un uomo senza essere una donna”( Mondadori),“Ho molto tempo dopo di te” (Kowalski),“Pomodori sull’orlo di una crisi di nervi”nervi”( Cairo),“Panico botanico”botanico”(Dalla trilogia di libri in dialetto triestino “Sissi a Miramar”, “Miramar”, “Ritorno a Miramar” ,”Oberdan amore mio” , “Giallo Trieste Rosso Capodistria”, “Basabanchi” , “Basabanchi repete”, editi da Mgs, realizza versioni radiofoniche ( Rai, Friuli Venezia Giulia) e teatrali (Teatro La Contrada).
Nel 2013 inizia la collaborazione con la compagnia “Nuove Forme” con la quale realizza tre spettacoli : “Piccole gonne” ,”La Divina” e “Suore nella tempesta”.
Per il Teatro La Contrada cura la regia delle commedie in dialetto triestino “Ritorno a Miramar” , “Basabanchi”,  “Basabanchi repete”.

Alessandro Fullin allieta inoltre il pubblico con le letture spettacolo “Fullin legge Fullin” e “Lettere Romane” (quest’ultima in collaborazione con il poeta Marco Barbieri).

 

SIMONE FARAON
Classe 1987 è attore, regista e insegnante di recitazione, studia recitazione alla Scuola Teatranzartedrama e ben presto inizia ad approfondire gli studi come performer completo presso il Teatro Nuovo di Torino,iniziando fin da subito a collaborare come attore per la compagnia stabile Torino Spettacoli, partecipando tra gli altri alle piéces “Trappola per topi” con Adriana Innocenti e Piero Nuti,Nuti,”L’osteria della posta” con la regia di E Fasella ,,” con Luciano Caratto e ” con la regia del maestro Filippo Crivelli.
Laureato in scienze della comunicazione, oltre a proseguire la carriera attoriale, si occupa di formazione In particolare, insegna recitazione presso istituti scolastici e presso la bottega d’arte NuoveForme di Torino e come esperto di comunicazione, collabora in vari progetti formativi con L’ us Acli di Torino, l’Asl 2 di Torino e varie associazioni del territorio.
È protagonista dell’opera teatrale ” quante volte un uomo” di Giovanni Volpe e di ” di Angelo Orlando.
Attualmente è impegnato, per il quinto anno consecutivo, con le tournée teatrali di “Piccole Gonne” e “La Divina” dove affianca il comico artista triestino Alessandro Fullin. Di recente interpreta Dorian Gray nell’allestimento con la regia di Pino Strabioli e affianca nuovamente Fullin in “Suore nella tempesta” entrambe produzioni di Musa Produzioni.
Accanto alla sua attività attoriale, Faraon ha firmato diverse regie (tra cui “La Vedova scaltra”, “La Cantatrice Calva” , ” Il Calapranzi”, “Fra me&me”) ed è insegnante e socio fondatore della Compagnia Nuove Forme con la direzione artistica dell’artista Sergio Cavallaro. Laureato in Scienze Politiche, è esperto di comunicazione, porta in scena da due anni lo spettacolo conferenza “Tredicesimo piano il lato oscuro del web” in numerose scuole e aziende dove si occupa di alfabetizzazione digitale ed educazione civica.